Titan Chamber, Xiniu Cave (Guanxi) - China China Caves 2013 3D Project Expedition Team - 12.09.2013

Monday, September 10, 2012

La (definizione) di Isola ...che non c'è!

La definizione di isola (come quella di grotta, montagna, valle, fiume, lago, isola fluviale...) è fortemente legata a un concetto antropocentrico, che per la Natura non ha senso. Tale concetto NON va legato alla Terra quale è, ma alla rappresentazione che dell'isola si deve fare.

Ne deriva immediatamente che una definizione assoluta di isola (marina) non esiste.

Mappa dell'Isola che non c'è creata dalla Walt Disney Productions 
nel 1953 per la promozione del film Peter Pan.
Dal punto di vista fisio-geografico e geomorfologico, l'isola è una porzione della superficie terrestre, di natura rocciosa (qualsiasi roccia, sabbia, argilla, ghiaccio) generalmente situata al di sopra del livello medio marino (lmm). Possiede limiti cartografici ben definiti e chiusi, a prescindere dalle dimensioni e dal contesto in cui si trova. 
Il limite di linea di riva dell'isola marina sono dinamici e variabili - giornalmente e/o stagionalmente - in relazione alle oscillazioni di marea o, nel caso degli iceberg, alla fusione del ghiaccio: ecco perché un'isola può essere emersa, sommersa e/o temporalmente semisommersa. La condizione temporale di semi-sommersione e/o sommersione non fa venire meno la validità della definizione stessa di isola. Le isole flottanti di ghiaccio (o iceberg) sono  definibili isole marine. In base alla succitata definizione, le cinque isole maggiori sulla superficie terrestre sono quelle che noi chiamiamo Continenti (da Daniela Pani & Leonardo Piccini). 





Per la Biologia l'isola è una porzione di ambiente terrestre non direttamente connesso con altri ambienti terrestri. La variabilità della linea di riva è risolta considerando il piano sopralitorale come ambiente marino e non terrestre, pur essendo soggetto soltanto a sommersione temporanea da onde, o bagnato da aerosol e spruzzi. Nella gran parte dei casi, lo scoglio è compreso nella fascia sopralitorale, dunque è mare, non terra emersa. Se lo scoglio è un faraglione di 20 m, dove scompaiono le biocenosi del sopralitorale, allora questo diventa "isola". 
Da un punto di vista ecologico - Ecologia in quanto scienza che studia come la vita occupa lo spazio sistemico - il concetto e definizione di "isola" è funzionale a come la vita occupa la porzione di superficie terrestre circondata dal mare.

Da un punto di vista strettamente geopolitico-giuridico (secondo la Legge del Mare delle Nazioni Unite - UNCLOS - Convenzione Internazionale di Montego Bay, 1982), l'isola è un’estensione naturale di terra circondata dal mare, che resta emersa durante l’alta marea, la cui dimensione offre la possibilità di tracciare una linea di base propria tale che venga dotata di un mare territoriale, allo stesso modo che per la terra ferma. Si definiscono scogli le porzioni naturali di terra non adatte a stanziamenti umani permanenti o all’espletamento di attività economiche, pertanto non sono tenuti in conto ai fini della delimitazione del mare territoriale.

Sembra che alla base delle definizioni di isola e scoglio per gli Istituti militari ci sia il concetto, internazionalmente adottato, di un non meglio definito "auto-sostentamento", secondo il quale, cioè, l'isola è "una porzione di terra che può assicurare il sostentamento a prescindere dalle sue dimensioni fisiche, mentre gli scogli no. Lo scoglio, in senso stretto, è una formazione rocciosa o corallifera, quindi non idonea all’auto-sostentamento." (Viene immediatamente da chiedersi: auto-sostentamento di comunità vegetali, di comunità animali, di comunità minerali, di un uomo o di una comunità umana?)

Nel caso specifico del lavoro sistemico di censimento informativo geografico delle isole minori d'Italia, tutt'ora in corso, si è usata come definizione di riferimento soprattutto quella geografico-fisica e morfologica, e quella di tipo cartografico-amministrativo. 
Ne stanno derivando numeri davvero interessanti, che contano soltanto per la Sardegna poco meno di 2000 isole minori.